Come aumentare clienti in salone: l'importanza del target - Polverini Hair Academia

Come aumentare clienti in salone: l’importanza del target

blog image

Dopo aver aperto il tuo salone, quali sono gli strumenti necessari per partire e come aumentare clienti? 

Questo articolo quindi è rivolto proprio a te che dopo numerosi sacrifici fatti di studio e lavoro per arrivare alla tanto desiderata qualifica vuoi aprire il tuo salone e partire in quarta per avere successo.

Ma non solo! E’ dedicato anche a tutti i parrucchieri che si ritroveranno da qui a poco a riaprire il proprio salone dopo un periodo in cui purtroppo sono stati obbligati a rimanere chiusi e vogliono quindi ripartire meglio di prima per recuperare al meglio tutto il tempo perso.

Se invece sei interessato a prendere la qualifica di parrucchiere, abbiamo ciò che fa al caso tuo,  clicca qui per avere informazioni sul corso.

Quali strategie adottare

Prima di tutto è sicuramente necessario capire quali sono gli strumenti e i campi giusti nei quali investire per muoversi nel verso giusto ed essere il proprietario di un salone prosperoso, che ti rispecchi e che ti soddisfi. Non dimenticarti che oltre ad essere un parrucchiere sei un imprenditore e devi quindi essere tu il primo a credere in quello che fai e a mettere tutto te stesso nel tuo lavoro. 

Cerca quindi di raccogliere più informazioni possibili a riguardo e diversi pareri in modo da poter creare una tua propria strategia di successo ed essere pronto a tutto. 

I consigli dell’esperto

come aumentare clienti 2

Anche questa volta non poteva mancare la parola di un esperto nel settore, in modo da riuscire a dare consigli effettivi e soprattutto attuali su come aumentare clienti in salone. Ci siamo affidati quindi a Massimo Bartalucci – Beauty Communication Specialist – che ha risposto ad alcune nostre domande.

Vediamo quindi cosa ne pensa. 

 

Qual’è il segreto del successo nella clientela di un salone? 

Il segreto risiede sicuramente nel tracciare il profilo della tua “Cliente target” in modo da riuscire ad adattare il tuo salone a ciò che sicuramente piacerà a lei. Solo così tutte le clienti che rientreranno in quel target apprezzeranno sempre il tuo stile e le tue scelte. 

La “Cliente target” non sentirà mai la necessità di cambiare salone alla ricerca di qualcosa di diverso o di migliore perché consapevole che nessuno, quanto te, potrà offrirle tutto ciò che le piace e che la invoglia quindi a tornare solo da te. 

Non abbatterti! Non è un lavoro difficile e, una volta che hai capito su quale clientela puntare, sintonizzati su quella frequenza e non fare nessun investimento che segua invece la regola anti-marketing “Devo piacere a tutte!”. Concentrati invece solo sulla cliente target. 

Quanto ne ha risentito il nostro mondo dell’attuale situazione e come fare a ripartire al meglio? 

Non possiamo certo dire che il mondo della bellezza non sia stato colpito dagli effetti negativi che la pandemia ha riversato sul mercato. Ovviamente agendo con un contatto diretto era prevedibile che avessimo delle maggiori limitazioni rispetto ad altre categorie. Ma è anche vero che nella storia ogni grande rinascita è venuta dopo un grave periodo di depressione. Certo è che quando la situazione diventa così dura puoi uscirne o più forte, o venirne schiacciato.

Sicuramente non puoi più pensare come prima! 

L’aumento dell’abusivismo a basso prezzo e la concorrenza poco professionale, ma molto affabile in termini di proposte economiche richiede che Tu, parrucchiere, ti evolva da semplice bravo artigiano a bravo e astuto artigiano. Un manager che non si preoccupi solo dell’aspetto tecnico del suo salone ma, come abbiamo detto, si crei e si mantenga al meglio la sua fetta di mercato.

Puoi continuare quindi ad accontentare tutte le clienti che hai in salone perdendo presenze senza capirne il perché, o puoi decidere di essere così efficace da selezionare solo la tipologia di clienti predisposte ad affezionarsi a te e al tuo modo di lavorare. 

Appoggia per un attimo le tue forbici come Michelangelo avrebbe fatto con il suo scalpello, fatti delle domande prima di proseguire come sempre, schiena china, duro lavoro e molta pazienza. 

Ti sarai accorto che spesso, anche se hai fatto il possibile per accontentare la cliente, la perdi ugualmente. E sai perché? Non era la cliente giusta per te. 

Quando riapriremo, dopo aver tirato su la testa dalla lunga lista di persone che attendono disperate la nostra riapertura, dobbiamo agire in maniera differente. Riflettiamo e facciamoci delle domande: 

  1. Tutte le clienti sono in grado di apprezzare il lavoro che faccio?
  2. Per quale esatto motivo hanno scelto proprio me?
  3. Ho messo in atto tutte le mie astuzie perché non sia così facile abbandonarmi?
  4. Per quale tipologia di persone il mio salone risulta più attrattivo?
  5. Sei disposto a perdere una cliente che non sembra adatta al tuo stile?

Dopo aver risposto a tutte queste domande sarai in grado di capire quale strada proseguire per aumentare clienti in salone, ma senza essere costretto a cambiare il tuo stile. 

Alla base di tutto, come abbiamo detto fin dall’inizio c’è il bisogno di creare un target preciso di clientela a cui fare riferimento per investire in un’eventuale attività di marketing sapendo già quali sono le persone giuste da richiamare a te. 

Ringraziamo quindi il nostro esperto Massimo Bartalucci per il tempo dedicatoci e per averci trasmesso i giusti consigli e le giuste dritte sia per una partenza da zero che per una ripartenza senza indugi. 

Fateci sapere se siete interessati ad approfondire l’argomento con altri articoli di questo genere. 

La morale? Pensa in grande, ma con il giusto criterio 

Abbiamo capito quindi che non è mai troppo tardi per cambiare strategie di vendita, soprattutto adesso che stai per riaprire. Pensa quindi a come valorizzare il tuo salone, al giusto criterio per raggiungere un buon numero di clienti, senza uscire dalla cosiddetta “Comfort Zone”. 

Dopo aver chiarito tutti i tuoi dubbi siamo certi che individuerai perfettamente quale sia il giusto percorso da seguire.

QUINDI…BUONA RIPRESA!