Armocromia Capelli - Polverini Hair Academia

Armocromia Capelli

blog image

NUOVO CORSO DI ARMOCROMIA

CORSO DI ARMOCROMIA PER PARRUCCHIERI
9 e 10 Ottobre 2022

Si tratta di un nuovo seminario di due giorni tenuto dagli esperti di immagine Marianna Caporali e Angelo Nenna Pintor di Stayinpalette e Glaminar Academy alla Polverini Hair Academia.

Descrizione

L’obiettivo di questo corso è formare, aprire la strada ad un percorso professionale, dare le informazioni e gli strumenti per partire, chiarire ogni dubbio legato a false credenze, dare le linee guida per gli approfondimenti futuri.

Perché è unico

Questo corso è diviso in una prima parte teorica fondamentale che traccia la strada da percorrere per la propria crescita professionale anche futura. A questa parte si affianca un focus lungo ed articolato di pratica; pratica che riguarda non solo la consulenza in sé, ma anche gli strumenti, la bibliografia, i supporti grafici, i programmi da usare, insomma tutto quello che serve di sapere e saper fare per fare questo lavoro e farlo bene.

A chi si rivolge

Questo corso è ideale per tutti coloro che si approcciano per la prima volta all’armocromia e desiderano fare un percorso approfondito su questa disciplina per poter quindi applicare questo metodo alla scelta del colore ideale, principalmente per i capelli e, in seconda battuta, per make-up e abbigliamento. Quindi a coloro che partono da zero, ma anche a coloro che hanno già fatto un primo corso e sentono di dover approfondire alcuni aspetti dell’analisi del colore soprattutto per imparare il “come si fa” l’analisi al cliente, cosa guardare, in che sequenza passare i drappi, come risolvere i casi più difficili.

Di seguito il programma:

9 OTTOBRE

Il Colore – introduzione alla teoria del colore – cenni storici  – il colore e la bellezza.
L’armocromia evoluzione di un sistema – i testi da avere – ciò che devi assolutamente leggere e conoscere per poter fare una consulenza di armocromia.
Le 4 stagioni – i 12 sottogruppi
La moda dell’armocromia e i falsi miti sul colore
Le teorie più diffuse
Prima esercitazione pratica
Il materiale da avere
Come si fa il test di armocromia
Drape test, questionario, cosa guardare, sequenza drappi
Schede

10 OTTOBRE

Capelli e armocromia
Le palette dei colori – come costruirle – le 12 palette – come spiegarle ai clienti – le palette abbinamenti – le palette trucco.
Esercitazioni pratiche
Cosa rilasciare alla cliente – quanto costa – cosa abbinare al test di armocromia – special tips
Come allestire un corner per il test di armocromia in salone
Come veicolare il concetto armocormia e capelli al cliente

I partecipanti al corso riceveranno un codice sconto personale del 15% per poter acquistare altri corsi della Polverini Hair Academia in collaborazione con Glaminar Academy e materiali ad uso professionale per la consulenza di armocromia prodotti da Stayinpalette.

Ti piacerebbe conoscere il grande mondo dell’armocromia? Vuoi saperne di più sul corso? Clicca qui sotto e contattaci!

corsi barber

Armocromia capelli: di cosa si tratta?

In occasione di questa bellissima novità, oggi ritorniamo a parlare di armocromia e in particolare per i capelli! Nonostante esista da molti anni, negli ultimi tempi l’argomento è sulla bocca di tutti. Fino a poco tempo fa l’armocromia era conosciuta da pochi, per lo più agli addetti ai lavori e agli esperti di immagini, come parrucchieri, make-up artist, stilisti e consulenti d’immagine. Sicuramente anche grazie ai social, molti esperti hanno iniziato a far conoscere l’armocromia anche a chi non se ne intende, generando una grande curiosità e interesse per l’argomento. Abbiamo parlato in passato di armocromia, ma vedendo il grande interesse, riteniamo sia opportuno andare in profondità ed esplorare al meglio questo mondo.

Vediamo insieme di cosa si tratta!

Il colore giusto

L’analisi del colore, detta anche armocromia, è un metodo per identificare i colori dell’abbigliamento e del trucco che si abbinano al colore della pelle, agli occhi e ai capelli della persona. L’armocromia quindi si propone di determinare, all’interno di una consulenza d’immagine, quali colori scegliere durante l’acquisto di capi d’abbigliamento o durante un cambio di look. Il termine stesso sta ad indicare un’armonia di colori, che si abbinano per far risaltare i colori naturali della persona. Infatti, i colori sbagliati possono spegnere il volto o accentuare dei difetti come le rughe.

L’analisi

Per condurre l’analisi, l’esperto si serve di materiali, come tessuti o cartoncini colorati, per trovare la palette ideale per la cliente. Le cosiddette palette sono insiemi di colori che si basano sulle quattro stagioni. Primavera, estate, autunno e inverno sono il principio base conosciuto da molti, ma in realtà sono soltanto delle macro categorie che contengono al loro interno altri sottogruppi più specifici. Questo perché ovviamente non si possono raggruppare tutti sotto quattro gruppi soltanto. Non tutte le persone primavera hanno gli stessi colori, e lo stesso vale per le altre stagioni. I sottogruppi quindi aiutano ad identificare al meglio la palette di appartenenza.

Tra le sottocategorie troviamo il sottotono, il contrasto e l’intensità. Il sottotono è il colore di “fondo” della carnagione e può essere caldo o freddo. Per contrasto si intende il contrasto naturale che si crea tra occhi, capelli, sopracciglia e il colore della pelle. Ad esempio, se una persona ha i capelli scuri e la pelle chiara, avrà un contrasto alto, e sarà perciò valorizzata dagli abbinamenti di colore che creano un contrasto altrettanto forte. Allo stesso modo, una persona con capelli chiari e pelle chiara, dovrà prediligere abbinamenti tenui e poco contrastanti. L’intensità ci permette di individuare se ad una persona si abbinano meglio i colori opachi o i colori brillanti.

Dopo aver fatto questa premessa, andiamo a scoprire le stagioni!

Le stagioni

Per identificare a quale stagione appartengono certi colori, si può pensare ai colori dei paesaggi. Queste “etichette” infatti si ispirano ai colori della natura. Se immaginiamo un paesaggio primaverile, ci vengono in mente colori brillanti dei fiori, come il giallo, il corallo e il verde. Quando invece parliamo di un paesaggio estivo, pensiamo al mare e alle spiagge: di questo gruppo fanno parte i colori chiari, freddi, pastello e cipria, come il baby blue e il verde acqua. I colori dell’autunno sono molto facili da individuare, basta pensare ai colori degli alberi e delle foglie. I colori di questa palette sono tipicamente ricchi e terrosi, come il giallo senape, il marrone, il ruggine. Per quanto riguarda l’inverno, i colori sono chiari e con sottili sfumature del blu, come il magenta o il verde smeraldo.

I sottogruppi

Come anticipato prima, all’interno delle stagioni si trovano dei sottogruppi che si differenziano per sottotono, intensità e contrasto. Ogni stagione ha quattro sottogruppi, quindi in totale abbiamo sedici sottogruppi. Ad esempio, la primavera è tipicamente chiara, calda e brillante, ma le persone che hanno una palette di colori primavere possono essere più o meno chiare, calde e brillanti. Da questo ci rendiamo conto che dipende davvero da ogni persona ed è un’identificazione complessa che viene affidata a degli esperti. Ad ogni stagione poi si aggiunge un quarto sottogruppo che è quello “puro”, cioè quello che racchiude tutte le caratteristiche della stagione in modo omogeneo. I sottogruppi della primavera sono quindi chiaro, caldo, brillante e puro; quelli dell’estate sono chiaro, tenue, freddo e puro; quelli dell’autunno sono profondo, caldo, tenue e puro; infine i sottogruppi dell’inverno sono profondo, freddo, brillante e puro.

 

Esempi dei gruppi e sottogruppi dell’armocromia capelli

Dopo aver spiegato e riassunto in maniera semplice le basi dell’armocromia, vi portiamo degli esempi, per capire al meglio i diversi gruppi e sottogruppi di questo metodo articolato.

Le donne primavera sono persone con un incarnato molto radioso, in grado di portare colori brillanti e molto accesi. La primavera è una delle stagioni più difficili da identificare perché è la più variegata.

Le persone che hanno una palette estate hanno solitamente dei colori chiari, ad esempio i capelli biondi o castano chiaro.

La stagione dell’autunno è tipicamente quella più semplice da individuare, perché, al contrario della primavera, è la più omogenea. Le donne autunno prediligono i colori caldi, quindi hanno solitamente i capelli castani o rossi.

Infine, le persone inverno hanno solitamente un alto contrasto tra la carnagione e il colore di capelli, ed è la stagione più diffusa tra le donne mediterranee. Le persone inverno hanno spesso i capelli molto scuri, anche neri.

 

Sei curioso/a di conoscere il metodo dell’armocromia? Clicca qua sotto e contattaci per sapere di più sul corso!

corsi barber